mercoledì 2 maggio 2012

Il Palazzo della Mezzanotte - Carlos Ruiz Zafon


Ho deciso di fare una bella recensione in favore di questo romanzo di Zafon che, leggendo un po' in giro tra blog e anobii, avete giudicato negativamente... leggendo le varie recensioni, per un attimo ho pensato tra me e me che magari non valeva la pena di leggerlo e così l'ho accantonato, fino a quando una sera in cui non avevo più libri della biblioteca da leggere, l'ho preso in mano e via...
Io capisco che i gusti sono gusti, anche in merito ai libri...però obiettivamente non è scritto male...la lettura è molto scorrevole, e non ci sono cose ripetute all'infinito...e poi la storia coinvolge...ovvio che se poi non vi piaceva la trama del romanzo questo è un altro discorso...
Io adoro come scrive Zafon, anche se premetto che se facessero dei film sui suoi romanzi, io non andrei a vederne nemmeno uno perchè ne avrei davvero paura, così come ogni tanto avevo paura mentre leggevo, e sinceramente così come c'è un solo autore che mi fa piangere ed è Nicholas Sparks, c'è solo un autore che mi tiene con gli occhi sbarrati fino alle prime luci della mattina, con il fiato sospeso e con l'incapacità di muovere un solo muscolo e questo è proprio Zafon...
Naturalmente le stelline che ho dato, come voto, su anobii non possono non essere quattro! Mi è piaciuto, e lo consiglio vivamente a tutti coloro che hanno amato i precedenti romanzi! però come dico sempre, non partite con strani pregiudizi...io penso che non esistono libri brutti, solo che a volte non siamo esattamente nello spirito di leggere certi autori e certe storie!!!
Tornando a Zafon, l'unica cosa che mi ha lasciato un po' titubante è la sua nota iniziale, nella quale racconta come questo romanzo sia stato scritto per un pubblico di bambini/ragazzi, e personalmente non lo giudico tale, ma penso che lui abbia fatto centro affermando che sperava di coinvolgere anche noi adulti!

Calcutta, 1916. Una locomotiva infuocata squarcia la notte portandosi dietro un carico di morti innocenti. Sotto una pioggia scrosciante, quella stessa notte, un giovane tenente inglese sacrifica la vita per portare in salvo due gemelli neonati inseguiti da un tragico destino. Calcutta, 1932. Ben, il gemello maschio, compie sedici anni, lascia l’orfanotrofio St. Patricks e festeggia l’inizio della sua vita adulta. È anche l’ultimo giorno della Chowbar Society, un club segreto che conta sette orfani come Ben, riunitosi per anni allo scoccare della mezzanotte sotto un tetto di stelle, nella sala principale di un antico edificio in rovina, il Palazzo della Mezzanotte. I sette ragazzi sono sicuri che quella sarà la loro ultima notte insieme, ma il passato bussa alla porta di Ben: la bellissima gemella che non sapeva di avere entra nel Palazzo con una pazzesca storia da raccontare. Le braci dell’incendio di sedici anni prima ricominciano ad ardere. Per tre interminabili giorni i membri della Chowbar Society cercano di decifrare ciò che si nasconde dietro al passato di Ben e di sua sorella, mentre combattono contro un secondo terribile incendio appiccato da un’ombra misteriosa. E, quando ormai l’inferno sembra aver preso il sopravvento e il compiersi del destino inevitabile, il fuoco all’improvviso si spegne… e una candida neve scende sulle strade di Calcutta.
Leggete, Leggete, Leggete sempre!

N.

Nessun commento:

Posta un commento