giovedì 5 luglio 2012

Amore, Zucchero e Cannella - Amy Bratley

Domenica sera, quando ho terminato il mio 40esimo libro dell'anno, nonostante i programmi letterari che mi ero fatta, ho deciso di impulso di leggere questo libro...il titolo mi faceva facilmente ricordare i libri che adoro di Sarah Addison Allen (libri che tra l'altro vi consiglio di leggere!!!!), e così l'ho iniziato ed è finito subito dopo neanche due giorni...

L'ho adorato, anche se guardando le recensioni negative su anobii.com all'inizio ho avuto l'impressione di leggere un libro diverso, da quello che altri lettori avevano negativamente commentato...così ecco una bella recensione...sperando sempre che non scegliate i libri in base alla copertina, insomma potete leggere anche un po' la trama così sapete cosa aspettarvi...più o meno...

(*perdonatemi per lo Spoiler*)

...scorrevole, limpido, una storia di amore che finisce, la vita che va avanti, una brillante protagonista, molto umana, non una di quelle protagoniste che finisce un amore e non ne soffrono...un'uomo stronzo che la chiama con un altro nome nel momento di massima intimità...un angelo di uomo che poi entra nella sua vita, senza alcuna pretesa...
...è una storia dolce (e non certamente per lo zucchero e la cannella!)...ottima per le creative :) perchè lei poi finisce per fare la creativa...mi immagino nella mia mente i bellissimi grembiuli vintage anni '50 che crea...ne vorrei uno anche io ^_^
...a parere mio non è da ''schifare''...è un sospiro di aria, per coloro che sono e resteranno sempre delle inguaribili romantiche...triste nei punti giusti...è terribilmente vero e attuale...tutto quello che vive Juliet non è altro che tutto ciò che vive una donna comune, la voglia di crearsi un futuro, la voglia di vedere quel futuro con l'uomo che ha accanto ormai da tempo...e poi il mondo che le crolla addosso, si perchè in una coppia le scelte vanno fatte in due, e poi perchè gli uomini sono degli eterni bambinoni...e allora la donna comune, si fa trascinare, rimane in piedi grazie ai sogni che ha, e grazie ai suoi desideri...e così non vede ciò che le succede intorno, proprio come accade a Juliet...ma forse c'è un rimedio per le pene d'amore, e magari è proprio in quel libro di ricette della Nonna...

C’è un solo rimedio per alleviare le pene d’amore: i buoni, vecchi consigli della nonna.
Juliet aspetta da una vita questo momento. Finalmente una casa da dividere con Simon, un vero e proprio nido d’amore pieno di piante di cui prendersi cura e invaso da profumi di torte appena sfornate. Ma il sogno è destinato a svanire: la prima notte nel nuovo appartamento, Juliet scopre che Simon l’ha tradita con la sua migliore amica. Il suo cuore è a pezzi, il dolore insopportabile, quella casa tanto desiderata d’improvviso è ostile. Niente pare esserle d’aiuto. Finché un giorno, rovistando tra le scatole ancora da aprire, Juliet s’imbatte nei vecchi libri della dolce nonna Violet, con cui è cresciuta dopo che la madre l’ha abbandonata. In quelle pagine ingiallite, ricche di preziosi consigli e piene di appunti, Juliet sembra trovare il conforto di cui è in cerca: forse lì c’è quel che serve per tornare ad amare la sua nuova casa e a curarla come avrebbe fatto un tempo sua nonna, ricette segrete per dimenticare ai fornelli chi l’ha fatta soffrire, o tanti modelli di carta che attendono solo le sue mani, per trasformarsi in splendidi foulard, copricuscini, grembiuli pieni di pizzi. Ma un giorno, nascosta tra quelle pagine degli anni Sessanta, Juliet trova una lettera. Una lettera che parla di qualcuno di cui lei ignorava l’esistenza… Il passato sembra riaffiorare e portare con sé un alone di mistero. E se riviverlo fosse l’unico modo per ritrovare se stessa e lasciarsi andare a un nuovo amore?
Assolutamente da leggere!!!! Buona Lettura!!!

N.

Nessun commento:

Posta un commento