mercoledì 7 novembre 2012

La Profezia del Lupo - I figli del caos di Marilù Monda

...inizio questo mercoledì con una recensione...approfittando del silenzio che c'è in casa e del tiepido sole che entra dalla finestra, vi racconterò di questo secondo volume della saga ''La Profezia del Lupo'' scritta da Marilù Monda, edita da Piemme che gentilmente mi ha permesso di averlo e leggerlo in anteprima!

Titolo: La Profezia del Lupo - I Figli del Caos
Autore: Marilù Monda
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 396
Data di pubblicazione : 25 settembre 2012
Editore: Piemme
Collana: Freeway
Giudizio in Stelle: ★★★★

Trama
In una terra buia e fredda, funestata da neve e grandine, il Clan dell'Ombra ha prosperato. L'esercito del Male ha ingrossato le sue fila di Efferati e ha stretto accordi con feroci alleati. Ora il Senzanome è pronto a sferrare l'attacco finale.
Faloan, Aidan, Derry e Kyla, i quattro giovani indicati da un'antica profezia druidica per combattere il male, hanno trovato il guerriero dagli occhi verdi, la Ragazza Lupo Morgas, che li aiuterà nel loro compito. Devono ora proseguire il viaggio, esplorando il Regno dell'Acqua e quello del Fuoco, nemici da sempre. Qui incontreranno gelosie e invidie e saranno messi in pericolo da spie e assassini, ma troveranno anche nuovi alleati. Purtroppo però su di loro incombe la visione di Morgas: qualcuno dovrà sacrificarsi...

Recensione
Ecco il tanto atteso seguito del volume ''L'eredità dell'Ombra'', e come ogni seguito riprende esattamente da dove l'avevamo lasciato...i Prescelti dopo aver sconfitto, alla fine del primo libro, il Kraken, si trovano ad dover affrontare un lungo viaggio che li porterà nei Regni dell'Acqua e del Fuoco, nemici per eccellenza!
Ma entrambi i re dei due regni antagonisti, accolgono con felicità i figli che sembravano persi per sempre e decidono facilmente di entrare in guerra contro l'esercito del Signore delle Ombre. 
...e poi tutti pronti per la battaglia...c'è il Signore dell'Ombra da sconfiggere, ma prima di farlo, i Prescelti con i Lupi, Morgas e tutti gli alleati, si recano nel Regno dei Sidhe da cui proviene la Ragazza dagli occhi Verdi. Prima della grande battaglia, tutti festeggiano l'arrivo della cometa, una cometa che cade una volta ogni mille anni che darà i poteri necessari a Morgas per poter sconfiggere il Senzanome...ma ecco che mentre tutti stanno festeggiando il compleanno di Morgas e l'arrivo della cometa, gli eserciti alleati sono vittima di un attacco inaspettato. Tutti combattono, ma è Esbern (il figlio del Senzanome e promesso sposo di Aidan) che vuole vendetta più di tutti, e quella che doveva essere una battaglia tra eserciti, diventa un corpo a corpo tra Esbern e Morgas. La cometa tarda ad arrivare e presto entrambi i guerrieri precipitano da un dirupo...la speranza dell'esercito alleato è morto con Morgas. A questo punto però i Prescelti si devono dividere, Faloan nominato comandante dell'esercito deve andare ad affrontare il numerosissimo Clan dell'Ombra mentre Kyla, Derry e Aidan devono recarsi in una particolare grotta, fatta di membra, teschi e ossa umane, per poter consultare un libro che suggerirà loro come sconfiggere il Senzanome. Intanto è iniziata la guerra...e l'esercito del Signore dell'Ombra è di gran lunga molto più numeroso dell'esercito degli alleati, tutto sembra perduto anche quando i Prescelti riescono a riunire le loro forze...su di loro incombe ancora quella profezia e la visione avuta da Morgas nel primo volume...ma le cose vanno diversamente...Morgas torna, e spiegherà poi ai suoi amici di come sia potuto succedere, la cometa a quanto pare aveva scelto il momento opportuno per cadere e donare i numerosi poteri alla nostra eroina. Tutto si conclude per il meglio...anche se, in seno al male del mondo, il Senzanome ha creato il suo erede...quindi penso proprio che ci sarà un seguito...
che dirvi!? l'ho apprezzato molto più del precedente, anche se ci sarebbero fior fior di polemiche con altri lettori che giurerebbero in contrario! Ma personalmente, ho davvero amato e divorato questo volume fino all'ultima pagina. Si scopre un'autrice diversa, più matura. Bellissime le descrizioni, da quelle dei regni a quelle della battaglia, e con esse è riuscita pienamente a fare entrare il lettore nel libro! e scusate se è poco ma questa è un'arte. Scritto scorrevolmente, senza troppe ripetizioni, sento davvero di consigliarvelo, sempre che vi piaccia il genere! 

Buona Lettura! 

N.

Nessun commento:

Posta un commento